come fare screenshot macbook



come fare screenshot macbook

Possiedi un MacBook e vorresti “fotografare” lo schermo del tuo computer portatile Apple ma, non essendo ancora molto pratico in fatto di informatica e nuove tecnologie, non hai la benché minima idea di come riuscirci?
Direi allora che, per tua grande fortuna, sei capitato sul tutorial giusto, al momento giusto.

Se mi concedi qualche istante del tuo prezioso tempo, infatti, posso illustrarti io come fare uno screenshot su MacBook.
Ti anticipo subito che non si tratta di un’operazione complicata e, soprattutto, che non devi necessariamente ricorrere a strumenti di terze parti, in quanto macOS include già delle funzioni appositamente adibite allo scopo.

Allora?
Posso sapere che ci fai ancora lì impalato?
Posizionati bello comodo, prenditi un po’ di tempo libero soltanto per te e comincia subito a concentrarti sulla lettura di questa mia guida incentrata sull’argomento.
Sono certo che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto di quanto appreso.
Che ne dici, scommettiamo?



Indice

  • Come fare screenshot su MacBook
    • Istantanea schermo
    • Scorciatoie da tastiera
  • Come fare screenshot su MacBook online
    • Web Capture
    • Snapito
  • Programmi per fare screenshot su MacBook

Come fare screenshot su MacBook

Come anticipato in apertura, per fare uno screenshot su MacBook ti basta sfruttare gli appositi strumenti offerti direttamente dal sistema operativo:
macOS, infatti, include un tool apposito per la cattura delle schermate e consente di fare altrettanto anche tramite delle scorciatoie da tastiera ad hoc.
Per saperne di più, prosegui nella lettura.

Istantanea schermo

IMMAGINE QUI 1



Per fare degli screenshot su MacBook, puoi avvalerti di Istantanea schermo, lo strumento predefinito di macOS per acquisire schermate e per quel che accade sulla scrivania dei Mac.
È molto facile da usare e include tante opzioni interessanti.

Per potertene servire, accedi al Launchpad, selezionando la relativa icona (quella con il razzo spaziale) che trovi sulla barra Dock, apri la cartella Altro ad esso annessa e fai clic sull’icona di Istantanea schermo (quella con la finestra di macOS e la macchina fotografica).
In alternativa, puoi richiamare l’applicazione semplicemente premendo cmd+shift+5 sulla tastiera.

A questo punto, nella parte in basso della scrivania, dovresti visualizzare la barra degli strumenti dell’utility.
Nella parte sinistra della stessa trovi i pulsanti Acquisisci l’intero schermo, Acquisisci la finestra selezionata e Acquisisci la selezione che permettono, rispettivamente, di effettuare uno screenshot dell’intero schermo, di una finestra selezionata oppure di una porzione della scrivania a scelta.



Sebbene la cosa al momento non ti interessi, ti informo anche, sempre sulla barra degli strumenti, nella parte più a destra, ci sono anche i pulsanti Registra l’intero schermo e Registra la selezione, i quali consentono di registrare un video dell’intero schermo o soltanto di una porzione di esso.

Sempre nella parte destra della barra degli strumenti di Istantanea schermo trovi anche il pulsante Opzioni, il quale ti consente di scegliere, tramite l’apposito menu che si apre, se mostrare il puntatore del mouse nell’immagine ricavata e se rendere visibile la miniatura fluttuante dopo la cattura, di impostare un timer per ritardare la cattura dello schermo e di selezionare la posizione in cui salvare lo screenshot.



Ciò detto, per procedere con la cattura della schermata, scegli la modalità che preferisci tra quelle disponibili, seleziona, se necessario, l’area dello schermo di tuo interesse oppure la finestra, e clicca sul pulsante Acquisisci.
A cattura avvenuta, a conferma della buona riuscita dell’operazione, sentirai il suono dell’otturatore di una fotocamera.

Successivamente, facendo clic sull’anteprima dello screenshot eventualmente visibile nell’angolo in basso a destra della scrivania, potrai accedere all’editor di Istantanea schermo mediante cui modificare l’immagine prima del salvataggio.

Più precisamente, cliccando sui pulsanti situati in alto a sinistra puoi aggiungere disegni, testi, linee e firme, puoi definire il colore e lo spessore degli elementi inseriti e puoi scegliere di ritagliare e ruotare l’immagine, mentre in alto a destra trovi il pulsante Fine per salvare le modifiche, quello Ripristina per annullare i cambiamenti, quello con la pattumiera per cancellare l’immagine e l’icona della condivisione (quella con il rettangolo con la freccia verso l’alto) per condividere rapidamente l’immagine.



Se, invece, non hai aperto lo screenshot catturato mediante la relativa immagine d’anteprima e desideri comunque apportarvi delle modifiche, puoi farlo facendo doppio clic sulla relativa icona del file presente nella posizione da te scelta per l’output e servendoti poi degli strumenti e delle funzioni offerte da Anteprima, il visualizzatore d’immagini e di file PDF predefinito di macOS, il quale consente anch’esso di inserire testi e disegni, ruotare le immagini ecc.

Tieni presente che le indicazioni che ti ho appena fornito risultano valide per le versioni di macOS pari o superiori alla 10.14 (Mojave).
Sulle versioni precedenti, invece, è disponibile una variante meno versatile di Istantanea schermo, la quale non permette di regolare le preferenze relative alla cattura delle schermate e non offre neppure la possibilità di registrare lo schermo.

Scorciatoie da tastiera

IMMAGINE QUI 2



Se prediligi l’uso delle scorciatoie da tastiera, puoi fare gli screenshot su MacBook anche sfruttando delle apposite combinazioni di tasti, senza dover per forza di cose richiamare il tool Istantanea schermo.
Se la cosa ti interessa, qui sotto trovi elencate quelle di cui puoi avvalerti per riuscire nell’impresa.

  • Per fare uno screenshot dell’intero schermo, usa la combinazione di tasti command+shift+3.
  • Per fare uno screenshot di una porzione dello schermo, usa la combinazione di tasti command+shift+4.
  • Per fare uno screenshot di una singola finestra, usa la combinazione di tasti command+shift+4, premi la barra spaziatrice e clicca sulla finestra da “immortalare”.
  • Per fare uno screenshot e salvarlo nella clipboard di macOS, usa le scorciatoie da tastiera che ti ho già segnalato in accoppiata all’uso del tasto control, dopodiché incolla l’immagine ricavata usando la combinazione di tasti control+v.

Tieni presente che, per impostazione predefinita, tutti gli screenshot vengono salvati sulla scrivania di macOS nel formato PNG.



Se vuoi modificare il comportamento di cui sopra, ti basta agire tramite il Terminale, impartendo degli appositi comandi.
Se la cosa ti interessa, dunque, richiama il Terminale, accedendo al Launchpad, facendo clic sulla relativa icona (quella con il razzo spaziale) che trovi sulla barra Dock, e poi sull’icona con la finestra nera e la riga di codice situata nella cartella Altro.

Una volta visualizzata la finestra del Terminale sulla scrivania, immetti le seguenti stringhe, a seconda delle modifiche che intendi apportare nella cattura delle schermate sul tuo MacBook, seguite dalla pressione del tasto Invio sulla tastiera del computer.

  • Per cambiare il formato di file in cui vengono salvati gli screenshot, digita il comando defaults write com.apple.screencapture type formato (al posto di formato devi digitare l’estensione del di file in cui intendi salvare gli screenshot, sono supportati i formati JPG, BMP, TUF, TGA, JP2, PICT e PDF).
  • Per disabilitare l’ombreggiatura degli screenshot, digita il comando defaults write com.apple.screencapture disable-shadow -bool true.
    Qualora dovessi ripensarci, potrai ripristinare l’ombreggiatura impartendo il comando defaults write com.apple.screencapture disable-shadow -bool false.
  • Per cambiare la posizione di output degli screenshot, digita il comando default write com.apple.screencapture location cartella (al posto di cartella devi inserire il percorso completo della cartella in cui salvare le immagini).
  • Per scegliere il nome predefinito delle istantanee, digita il comando default write com.apple.screencapture name “nome file” (al posto di “nome file” devi digitare il nome che intendi assegnare agli screenshot, se il nome è composto da un solo termine puoi anche non usare le virgolette)

In tutti i casi, per fare in modo che le modifiche apportate vengano effettivamente applicate, riavvia il processo SystemUIServer su macOS, digitando il comando killall SystemUIServer nella finestra del Terminale e schiacciando poi il tasto Invio sulla tastiera.
In alternativa, effettua il logout dal tuo account utente, facendo clic sul simbolo della mela nella parte in alto a sinistra della barra dei menu e selezionando la voce Esegui il logout da nome account (al posto di nome account trovi indicato il nome usato per l’account), dopodiché effettua nuovamente l’accesso.



Ti comunico inoltre che, una volta catturato uno screenshot, se vuoi editarlo prima che venga salvato, andando ad aggiungervi scritte, disegni ecc., puoi riuscirci facendo clic sulla relativa anteprima che vedi comparire nella parte in fondo a destra dello schermo e, successivamente, sfruttando l’editor apposito che si apre, procedendo in maniera analoga a come ti ho indicato nel passo precedente.

Se, invece, lo screenshot che vuoi editare è già stato salvato e desideri modificarlo, puoi riuscirci facendo doppio clic sull’icona del file e servendoti poi di Anteprima, sempre come ti ho spiegato nelle righe precedenti.

Come fare screenshot su MacBook online

Hai necessità di fare uno screenshot su MacBook di una pagina Web nella sua interezza?
In tal caso, gli strumenti “di serie” che ti ho segnalato nelle righe precedenti non sono idonei, in quanto non supportano questa funzionalità.
Puoi tuttavia riuscirci sfruttando i servizi online appositamente adibiti alla cosa che ho provveduto a segnalarti nei passi qui sotto.



Web Capture

IMMAGINE QUI 3

Web Capture è un servizio online, gratuito, fruibile senza registrazione e funzionante da qualsiasi browser, che, appunto, consente di catturare screenshot di intere pagine Web, permettendo altresì di scegliere il formato di output desiderato tra JPG, PNG, PDF e altri.

Per potertene servire, visita la relativa home page e digita l’URL della pagina Web di cui vuoi realizzare uno screenshot per intero nel campo di testo collocato sotto la voce Enter the URL to capture.



In seguito, scegli il formato di output tramite il menu a tendina Choose the file format e clicca sul pulsante Capture web page che si trova in basso.
Una volta ottenuto lo screenshot, premi sul bottone Download per scaricare sul tuo MacBook l’immagine ricavata sul tuo computer.
Et voilà!

Snapito

IMMAGINE QUI 4

In alternativa al servizio online per catturare screenshot di intere pagine Web che ti ho già suggerito, puoi valutare di rivolgerti a Snapito, anch’esso gratuito, funzionante senza registrazione e compatibile con qualsiasi browser.
Tieni però presente che le schermate catturate possono essere salvate solo in formato JPG.



Per potertene servire, recati sulla relativa home page, clicca sul campo di testo situato al centro e digita l’indirizzo della pagina Web di cui intendi catturare lo screenshot al suo interno.
Se prima di procedere desideri regolare le impostazioni relative alle dimensioni e al ritardo nella cattura, premi preventivamente sul pulsante con la ruota d’ingranaggio e intervieni tramite i menu disponibili.

Successivamente, fai clic sull’anteprima dello screenshot che ti viene mostrata nella parte in basso della pagina.
Nella nuova scheda che si apre, fai clic destro sull’immagine restituita e scegli, dal menu contestuale che ti viene mostrato, l’opzione per procedere con il download. In alternativa, puoi copiare nella clipboard di macOS il link allo screenshot, in modo tale da poterlo condividere, facendo clic sul pulsante Copy nella pagina di Snapito.

Programmi per fare screenshot su MacBook

IMMAGINE QUI 5



Nel caso in cui gli strumenti predefiniti resi disponibili da macOS non ti avessero convinto, puoi valutare di fare degli screenshot su MacBook usando uno degli appositi programmi di terze parti che ho provveduto a includere nell’elenco sottostante.
Individua quello che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e procedi subito con il download.

  • Monosnap – applicazione grazie alla quale è possibile catturare screenshot dell’intera scrivania o di singole porzioni, in maniera immediata oppure impostando un timer.
    Consente anche di scegliere se includere nella schermata il puntatore del mouse.
    Di base è gratis, ma propone acquisti in-app (con costi a partire da 4,99 euro) per sbloccare funzioni extra, come la possibilità di usufruire dello spazio di storage offerto dal servizio per il salvataggio delle schermate.
  • Greenshot – si tratta di un’applicazione commerciale che consente di catturare lo schermo del Mac e che include anche un comodo editor per personalizzare le immagini ricavate con frecce, scritte, evidenziazioni ecc.
    Costa 2,29 euro.
  • Screenshot FX – programma che consente di catturare screenshot di aree dello schermo a piacere, tracciando varie forme.
    Si può usare anche tramite scorciatoia da tastiera.
    Costa 2,29 euro.