Come mettere lo sfondo scuro sull’iPhone



scritto da IlMagoDellaMela

Ciao!!! Sono IlMagoDellaMela ed in questo tutorial ti spiegherò come mettere lo sfondo scuro sull’iPhone, in modo da attivare la cosiddetta DARK MODE su iPhone Apple.

Che cosa è la DARK MODE su iPhone

Sui programmi di grafica e fotoritocco come Adobe Photoshop, lo sfondo dell’interfaccia è da tempo di colore scuro, perchè in questo modo ci si può concentrare sull’immagine da lavorare.


Molti programmatori software inoltre preferiscono scrivere codice di programmazione su sfondo scuro perchè lo trovano più riposante per la vista.
E’ possibile impostare lo sfondo scuro anche su Xcode l’interfaccia per poter scrivere applicazioni software mobile per iOS e Mac OS.
Anche tanti altri software come Visual Studio o Dreamwaver permettono la configurazione dell’interfaccia utente con sfondo scuro (dark mode).

Su iPhone, la modalità a SFONDO SCURO è stata presentata per due motivi, sia per un risparmio energetico, in quanto i pixel scuri sono di fatto spenti sui nuovi monitor OLED degli iPhone più moderni, dall’iPhone X all’ iPhone 11, sia come sfizio estetico, per tutti gli amanti di STAR WARS e del lato oscuro della… Mela.



Se la batteria del tuo iPhone è usurata, ti consiglio di sostituire la batteria presso un Apple Store ufficiale, prendendo un appuntamento dal sito oppure dall’applicazione Supporto Apple, scaricabile da AppStore.

>>> LINK PER SCARICARE L’APP SUPPORTO APPLE DA APPSTORE

Non ti consiglio di rivolgerti ad altri centri assistenza perchè il più delle volte ti sostituiscono la tua batteria originale con batterie prese su Internet a risparmio oppure non del tutto nuove, per risparmiare.
Invece presso un Apple Store ufficiale, le batterie sostitutive sono sempre NUOVE e hanno prestazioni appunto come la batteria NUOVA che avevi al momento dell’acquisto.

Ti parlo soprattutto per esperienza personale e di tanti amici e clienti.

Come attivare la DARK MODE su iPhone

Attivare la DARK MODE, o modalità scura su iPhone è davvero semplicissimo.
Vediamo la procedura pratica per poter attivare la DARK MODE:

  • apri l’app Impostazioni del tuo iPhone
  • scorri fino alla voce Schermo e luminosità
  • apparirà una schermata come la seguente dove puoi scegliere se impostare lo SFONDO CHIARO oppure lo SFONDO SCURO (DARK MODE)
  • guarda le figure seguenti
  • per impostare lo SFONDO SCURO, premi sull’icona a forma di iPhone sulla destra (vedi figura seguente)

Come attivare la MODALITA’ SCURA su iPhone



scritto da IlMagoDellaMela

Ciao!!! Sono IlMagoDellaMela ed in questo tutorial semplicissimo ti spiegherò come attivare la MODALITA’ SCURA su iPhone, ossia come attivare la cosiddetta DARK MODE su iPhone, per aprirti al lato oscuro… della Mela.

Come attivare la MODALITA’ SCURA su iPhone

  • apri l’app Impostazioni su iPhone (icona ingranaggi)
  • scorri in basso fino alla voce Schermo e luminosità
  • premi la voce Schermo e luminosità
  • a questo punto apparirà la seguente schermata, dove puoi scegliere se impostare la NUOVA MODALITA’ DARK MODE (MODALITA’ SFONDO SCURO) oppure lasciare la attuale MODALITA’ SFONDO CHIARO
  • per impostare la modalità DARK MODE (SFONDO SCURO) su iPhone premi sul cerchietto sotto l’icona della modalità scura, (come in figura seguente)

Come mutare il volume dalla tastiera del Mac



scritto da IlMagoDellaMela

Come mutare il volume dalla tastiera del Mac

direttamente dalla tastiera del Mac, hai dei tasti per controllare il volume

ILTASTO F10 

è il tasto per mutare completamente l’audio



Come abbassare il volume sul Mac

usa il tasto F11 per abbassare il volume dell’audio

Come usare cuffie senza filo AirPods con il Mac

>>> Come collegare le AirPods al Mac

per connettere le AirPods al Mac

  • premi il tasto sulla custodia (figura sotto)
  • e apri le impostazioni Bluetooth del Mac
  • trovi tutto spiegato nel tutorial dedicato alle AirPods

>>> Come collegare le AirPods al Mac

Come gestire le cuffie AirPods sul Mac



scritto da IlMagoDellaMela

Come connettere le AirPods al Mac

In questo articolo ti mostrerò come gestire sul Mac le cuffie AirPods.
In pratica vedremo come connetterle senza fili al Mac con il protocollo Bluetooth, vedremo come regolare le impostazioni delle cuffie, come regolare il volume, come switchare tra gli altoparlanti del Mac e le cuffie AirPods.

>>> Dove comprare AirPods a prezzi bassi

Gestire le impostazioni degli AirPods



  • Dopo essere riuscito a connettere gli AirPods a Mac, se lo ritieni necessario puoi regolarne il funzionamento, in modo tale da poterti servire degli auricolari a seconda delle tue effettive necessità.
  • clicca sul menu Mela del tuo Mac
  • clicca sulla voce Preferenze di sistema
  • premi sulla voce Bluetooth (come in figura seguente)

apparirà il pannello di gestione dei dispositivi Bluetooth

  • Per farlo, ti basta fare clic sul pulsante Opzioni che visualizzi accanto al nome degli AirPods

nella sezione Bluetooth nelle Preferenze di Sistema di macOS.

  • Tramite il pannello che successivamente ti verrà mostrato potrai quindi regolare, selezionando le opzioni che preferisci dai relativi menu a tendina e spuntando le caselle apposite, il funzionamento del microfono, del doppio tocco, del controllo del rumore ecc., a seconda del modello di AirPods da te posseduti. A modifiche ultimate,
  • fai clic sul pulsante Fine per confermarle e applicarle.

Per la gestione del volume, invece

dopo aver collegato gli AirPods al Mac, puoi affidarti all’uso dei tasti per la regolazione del volume presenti nella parte in alto della tastiera del computer.

  • apri le Preferenze di Sistema
  • cliccare sulla voce Suono nella schermata che ti viene mostrata
  • recarti nella scheda Uscita



  • seleziona gli auricolari dall’elenco sottostante la dicitura Scegli un dispositivo per l’uscita audio
  • sposta il cursore posto sulla barra Volume di uscita che si trova in basso, a seconda di quelle che sono le tue effettive necessità.

Come disattivare i suoni totalmente

  • Per disattivare i suoni, invece
  • spunta il checkbox Muto (in basso a destra)

Come mutare il volume dalla tastiera del Mac

direttamente dalla tastiera del Mac, hai dei tasti per controllare il volume

ILTASTO F10

è il tasto per mutare completamente l’audio

IL TASTO F11

ABBASSA IL VOLUME del Mac

Qualora la cosa ti interessasse, ti segnalo che dalla medesima schermata di cui sopra puoi altresì intervenire bilanciamento del volume, spostando, sempre in base alle tue necessità, il cursore posto sulla barra collocata accanto alla dicitura Bilanciamento.



  • Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi controllare il volume degli AirPods dalla barra dei menu di macOS
  • facendo clic sull’icona raffigurante un altoparlante
  • assicurandoti che risultino selezionati i tuoi AirPods nell’elenco Dispositivo di uscita (altrimenti provvedi tu)
  • spostando il cursore posto sull’apposita barra di regolazione.
  • Nel caso specifico degli AirPods Pro, poi, puoi gestire le impostazioni relative al controllo del rumore portando il puntatore del mouse sul nome del dispositivo dall’elenco annesso al menu
  • e facendo le tue scelte dall’ulteriore menu che si apre

>>> Dove comprare AirPods a prezzi bassi

Come mostrare l’icona del VOLUME sulla barra in alto nel Mac

  • Se non è presente l’icona per la gestione del volume nella barra dei menu di macOS, puoi rimediare alla cosa
  • recandoti in Preferenze di Sistema > Suono
  • e spuntando la casella che trovi in corrispondenza della dicitura Mostra volume nella barra dei menu presente nella parte in basso della finestra visualizzata.
  • Per controllare il livello di carica degli AirPods, invece, ti basta visionare l’indicatore raffigurante una batteria presente in corrispondenza del nome degli auricolari nella sezione Preferenze di Sistema
  • scegli la voce Bluetooth del tuo Mac

  • clicca sull’icona del Bluetooth nella barra dei menu
  • porta il puntatore del mouse sul nome degli AirPods
  • nel menu che si apre
  • controlla quanto riportato accanto alla dicitura Livello batteria a sinistra e Livello batteria a destra nell’ulteriore menu visualizzato

Se, invece, vuoi passare velocemente dagli AirPods agli altoparlanti del tuo Mac (o viceversa) senza disconnettere gli auricolari

  • recati in Preferenze di Sistema
  • > Suono
  • seleziona l’uscita audio che intendi sfruttare tra quelle in elenco.
  • In alternativa, puoi fare la tua scelta anche dalla barra dei menu
  • cliccando sull’icona raffigurante un altoparlante
  • selezionando il dispositivo di uscita dall’elenco.

Non riesco a connettere AirPods a Mac: come risolvere

Hai seguito pedissequamente le mie indicazioni ma non sei ancora riuscito a connettere gli AirPods al tuo Mac e ti stai quindi domandando come riuscire a far fronte alla cosa?

Date le circostanze, ti consiglio in primo luogo di provare a ripetere da capo e con maggiore calma i vari passaggi necessari per stabilire la connessione tra auricolari e Mac che ti ho descritto nel passo apposito presente a inizio guida.



Se procedendo come ti ho appena indicato il problema persiste, verifica che gli auricolari dispongano di un sufficiente livello di carica,

attenendoti alle spiegazioni che ti ho fornito nel passo precedente. Se gli AirPods sono scarichi, infatti, potresti non essere in grado di collegarli al Mac e di utilizzarli.

Un’altra cosa che puoi provare a fare se continui a riscontrare dei problemi è quella di eseguire il reset le cuffiette, operazione che, salvo il sussistere di guasti a livello hardware, si rivela risolutiva nella maggior parte dei casi.

Per scoprire in che modo riuscirci, puoi fare riferimento alle dritte che ti ho fornito nel mio articolo dedicato specificamente propri



Come verificare lo stato di carica delle cuffie AirPods

Verificare lo stato di carica delle cuffie AirPods

La prima operazione preliminare che ti consiglio di compiere è verificare lo stato di carica degli AirPods e del loro case, in modo da scongiurare eventuali problemi in fase di reset degli auricolari.

Il modo più semplice per verificare lo stato di carica degli AirPods è

  • apri la custodia di ricarica (come in figura seguente)
  • mentre sono inseriti in quest’ultimo:
  • se l’indicatore LED è verde, gli auricolari sono carichi
  • se, invece, è arancione, sono scarichi.



Come resettare Aipods

Nel malaugurato caso in cui pur avendo seguito le istruzioni di cui sopra dovessi continuare a riscontare dei problemi nel collegare i famosi auricolari a marchio Apple al tuo Mac

Come contattare Apple per assistenza aggiuntiva

Per maggiori dettagli, puoi fare riferimento al mio tutorial incentrato in maniera specifica su come contattare Apple.

ti suggerisco di consultare questa pagina Web dedicata in via specifica al supporto e all’assistenza per gli AirPods che trovi sul sito Internet di Apple.

Collegandoti a quest’altra pagina, invece, puoi prendere visione di tutte le informazioni del caso qualora risultasse necessario procedere con la riparazione degli auricolari.



Se, invece, ritieni sia necessario metterti in contatto diretto con Apple, ti comunico che puoi riuscirci in vari modi (telefonicamente, tramite chat, di persona ecc.).

Per maggiori dettagli, puoi fare riferimento al mio tutorial incentrato in maniera specifica su come contattare Apple.

>>> Dove comprare AirPods a prezzi bassi

Programmi per scaricare musica da YouTube su Mac



In questo tutorial ti mostrerò come scaricare musica da YouTube con programmi per computer o per smartphone.

YouTube è un portale creato da Google dove gli utenti possono caricare video, e tutto questo materiale risiede sui server di Google.
Pertanto è tutto materiale scaricabile in locale sul tuo computer.

Vi sono diversi programmi per computer per poter scaricare video oppure scaricare musica dei video YouTube dai canali YouTube.
Basta semplicemente conoscere l’indirizzo web del video che si vuole scaricare, che è visibile nella barra degli indirizzi del browser con cui stai visitando YouTube (

Scaricare musica da YouTube

Vi sono diversi programmi per computer per poter scaricare videooppure scaricare musica dei video YouTube dai canali YouTube.
Basta semplicemente conoscere l’indirizzo web del video che si vuole scaricare, che è visibile nella barra degli indirizzi del browser con cui stai visitando YouTube.

Due programmi sicuramente da consigliare sono 4K Video Downloader, e anche MediaHuman YouTube to MP3 (gratis)



Registrare Musica da YouTube

Le moderne schede audio per computer, hanno integrata la funzione FULL-DUPLEX, ossia sono in grado di riprodurre suoni, e nello stesso tempo registrare suoni, su più canali.
Non è sempre stato così, i primi computer, erano in grado di riprodurre suoni oppure registrare suoni.
I computer di oggi hanno prestazioni fantastiche e in ambito musicale, mediante un computer alla portata di tutti, si possono registrare dei dischi con qualità audio quasi professionale, a casa.

Con un moderno computer basta installare un programma di creazione audio musicale, anche detto programma di editing audio, per poter creare dei files MP3, o Wav registrando uno dei canali della scheda audio del computer.
Con un software come Sound Forge, oppure Cool Edit Pro, oppure Cubase AudioWavePad per Mac o AudacityGarageBandLogic AudioAvid Pro Tools è possibile registrare non solo da microfono interno del tuo computer, o da un microfono esterno collegato al computer, ma anche dai canali di riproduzione della scheda audio.

Quindi di fatto puoi mandare in riproduzione un audio con qualsiasi lettore multimediale installato sul computer (come VLC o Windows Media Player), oppure puoi visitare un sito di streaming audio e mandare in Play un brano, e poi attivare la registrazione audio con uno dei programmi che ti ho citato.

La scheda audio sarà in grado di registrare l’audio riprodotto e mostrarlo sullo schermo sotto forma di onda sonora.
Poi potrai comodamente salvare il file audio sul computer nel formato in cui desideri.
Il formato WAV è un formato di file ad alta qualità non compresso.
Se hai usato una fonte sonora di alta qualità, puoi salvare il file in questo formato (il formato audio Wav è la qualità audio dei CD AUDIO)
Se invece hai riprodotto il suono in streaming da una fonte compressa, con qualità più scarsa, non ha molto senso salvare il file in formato WAV, perchè la qualità della fonte è più bassa, e potrai salvare il file in formato MP3.

In ogni caso se hai bisogno di ottimizzare lo spazio, a discapito della qualità audio, puoi sempre salvare il file ottenuto in formato MP3, piuttosto che WAV.



MediaHuman YouTube to MP3 Converter

Vediamo in questo articolo come funziona il programma YouTube to MP3, di MediaHuman.
YouTube to MP3 è un ottimo programma con cui scaricare video musicali da YouTube ed estrapolare l’audio in formato MP3.

Il nome per esteso è MediaHuman YouTube to MP3 Converter
Si tratta, infatti, di un software per Windows e macOS per convertire i video di YouTube in MP3, OGG o M4A con un bitrate massimo di 320 kbps. 

L’ho testato sul Mac e funziona perfettamente.

MediaHuman YouTube to MP3 Converter è gratuito, ma propone un servizio in abbonamento (al costo di 9,99 dollari all’anno), denominato TurboBoost, il quale consente di ottenere canzoni da YouTube senza doverne scaricare prima tutto il video (quindi più velocemente).

Sito Internet ufficiale per scaricare il convertitore di video YouTube in musica MP3



MediaHuman YouTube to MP3 Converter

Vediamo come scaricare il programma MediaHuman YouTube to MP3 Converter sul tuo computer con sistema operativo Windows.
Il programma ti consente di trasformare video YouTube in file musicali MP3.

Per scaricare il software sul tuo computer con sistema operativo Windows

  • dalla pagina principale del sito, clicca sulla pagina Download 
    (come in figura seguente)
  • vedrai una pagina con tutte le versioni del software, a seconda dei vari sistemi operativi
  • clicca sul tuo sistema operativo per scaricare il file di installazione adatto al tuo sistema operativo

Come installare il programma MediaHuman YouTube to MP3 Converter (su Windows)

Ora vediamo come installare il programma sul tuo computer Windows mediante il file di installazione appena scaricato nei passaggi precedenti.

  • avvia il file di installazione (con estensione .exe) che hai appena scaricato dal sito
  • clicca sui pulsanti Esegui 
  • si aprirà una finestra
  • poi clicca su Si per proseguire
  • metti il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza
  • concludi l’installazione del software facendo clic prima sul bottone Avanti per quattro volte consecutive 
  • poi sui pulsanti Installa
  • Fine

Come scaricare MediaHuman YouTube to MP3 Converter (sul Mac)

Ora vediamo come installare il programma sul Mac, i passaggi sono semplicissimi:



  • apri il pacchetto .dmg che hai scaricato dal sito di MediaHuman
  • copia l’icona che contiene nella cartella Applicazionidel computer
  • cliccaci col tasto destro del mouse 
  • seleziona la voce Apri dal menu contestuale che compare
  • in modo tale da avviare il programma andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio)

Come scaricare musica da YouTube 

Ora vediamo come utilizzare il programma appena installato, per poter scaricare musica da YouTube, o meglio, come convertire i video musicali di YouTube in musica MP3.

Ora che visualizzi la finestra di MediaHuman YouTube to MP3 Converter sullo schermo

  • apri il browser che usi per navigare su Internet
  • visita il sito YouTube
  • cerca un brano o un artista
  • apri il programma MediaHuman YouTube to MP3 Converter 
    (come in figura seguente)
  • incolla nel programma gli indirizzi dei video che desideri scaricare offline
  • l’indirizzo del video è l’indirizzo che inizia per https://www.youtube.com ….. che vedi nella barra degli indirizzi del tuo browser (la barra bianca in alto del browser)
  • clicca sul pulsante Incolla link (punto 2 in figura)
  • clicca sulla freccia a destra di ogni brano che vuoi scaricare (punto 3 in figura)
  • oppure clicca il tasto Avvia Tutto in alto a destra

  • clicca sull’icona dell’ingranaggio che si trova in basso a sinistra
  • scegli la voce Preferenze dal menu che compare
  • si aprirà una nuova finestra
  • seleziona la scheda Output audio
  • scegli il formato di output che preferisci dai menu a tendina Converti in
  • scegli anche il Bit rate
  • indica la cartella in cui salvare il file di output 
  • cliccando sul pulsante Scegli posto in corrispondenza della dicitura Download folder
  • (per impostazione predefinita, la cartella usata per i salvataggi è quella Musica)
  • torna sulla finestra principale dell’applicazione
  • clicca sulla freccia collocata in alto a destra
  • attendi che i video vengano prima scaricati sul tuo computer
  • poi convertiti in file audio

I files audio ottenuti sono dei file audio a tutti gli effetti che puoi riprodurre su qualsiasi lettore MP3.



Come fare screenshot della TouchBar



scritto da IlMagoDellaMela

In questo tutorial vedremo come fare screenshot della TOUCHBAR sul MacBook Air oppure sul MacBook Pro che monta la TouchBar.

A dire il vero, non ho mai avuto la necessità di dover fare uno screenshot della Touch Bar del Mac portatile, in quanto la TouchBar si usa prevalentemente per mostrare pulsanti virtuali, che variano a seconda delle app che stiamo utilizzando.

Però se hai la necessità di fare uno screenshot della TouchBar per qualche motivo, per esempio se sei uno sviluppatore software che realizza software per Mac e vuoi documentare una implementazione custom che hai fatto per un tuo software per Mac, sappi che è possibile fare screenshot della TouchBar.

Procedura per fare screenshot della TouchBar

Lo screenshot non è altro che un file immagine attraverso il quale riusciamo ad catturare quello che vediamo sullo schermo del dispositivo.

Sul Mac, da sempre, per catturare si utilizzano i seguenti tasti:



⇧⌘3

Per catturare la totalità dello schermo e salvare automaticamente un’immagine sul desktop

⇧⌘4

Per far apparire un cursore di precisione che ci permetterà di disegnare un rettangolo e di salvare un file immagine sul desktop dove viene registrata soltanto quella porzione di schermo

⇧⌘4 + Barra Spaziatrice

Per catturare uno screenshot di una finestra intera, di un’applicazione o quant’altro, ignorando tutto il resto e definendo i bordi con assoluta precisione



Con l’introduzione dei nuovi MacBook Pro con Touch Bar, Apple ha abilitato anche il comando ⇧⌘6 per creare un file immagine dove viene mostrato tutto ciò che appare nel piccolo display OLED posto sulla tastiera.

Come fare screenshot della TOUCHBAR sul MacBook



In questo tutorial vedremo come fare screenshot della TOUCHBAR sul MacBook Air oppure sul MacBook Pro che monta la TouchBar.

A dire il vero, non ho mai avuto la necessità di dover fare uno screenshot della Touch Bar del Mac portatile, in quanto la TouchBar si usa prevalentemente per mostrare pulsanti virtuali, che variano a seconda delle app che stiamo utilizzando.

Però se hai la necessità di fare uno screenshot della TouchBar per qualche motivo, per esempio se sei uno sviluppatore software che realizza software per Mac e vuoi documentare una implementazione custom che hai fatto per un tuo software per Mac, sappi che è possibile fare screenshot della TouchBar.

Procedura per fare screenshot della TouchBar

Lo screenshot non è altro che un file immagine attraverso il quale riusciamo ad “immortalare” quello che vediamo sullo schermo del dispositivo.

Sul Mac, da sempre, per catturare si utilizzano i seguenti tasti:



⇧⌘3

Per catturare la totalità dello schermo e salvare automaticamente un’immagine sul desktop

⇧⌘4

Per far apparire un cursore di precisione che ci permetterà di disegnare un rettangolo e di salvare un file immagine sul desktop dove viene registrata soltanto quella porzione di schermo

⇧⌘4 + Barra Spaziatrice

Per catturare uno screenshot di una finestra intera, di un’applicazione o quant’altro, ignorando tutto il resto e definendo i bordi con assoluta precisione



Con l’introduzione dei nuovi MacBook Pro con Touch Bar, Apple ha abilitato anche il comando ⇧⌘6 per creare un file immagine dove viene mostrato tutto ciò che appare nel piccolo display OLED posto sulla tastiera.

Come fare screenshot su Mac



In questo tutorial ti spiegherò come fare screenshot sul Mac in modo da catturare lo schermo del tuo Mac e salvarlo come immagine.

Esistono diversi modi per fare uno screenshot dello schermo con il Mac.
E’ possibile sia catturare lo schermo intero, sia una parte dello schermo definita dall’utente con il mouse, sia cattura la finestra attiva sulla quale si sta lavorando.

E’ possibile fare screenshot su tutti i modelli di Mac, dalle versioni desktop come iMac 21 o iMac 27 pollici, oppure i Mac portatili, come MacBook Air, MacBook Pro nelle varie configurazioni.

La funzione per fare screenshot sono integrate nel sistema operativo Mac OS quindi funzionano su qualunque Mac, compreso il Mac Mini.



In questo articolo ti illustrerò le scorciatoie da tastiera che ti permetteranno di FARE SCREENSHOTS SUL MAC.

Catturare tutto lo schermo del Mac

Per fare uno screenshot su Mac usa la sequenza di tasti rapida 

CMD + Shift + 3

questa scorciatoia ti farà catturare un fermo immagine completo di tutto quello che attualmente viene mostrato sullo schermo.



Catturare la finestra in primo piano

C’è un trucco semplice per catturare solo la schermata mostrata i primo piano sullo schermo, escludendo tutto ciò che è intorno o nelle vicinanze. In questo caso la sequenza da seguire è questa:

  • premi CMD + Shift + 4
  • premi barra spaziatrice
  • clicca con il tasto sinistro del mouse la finestra che vuoi catturare
  • (diventerà azzurra quando è selezionata)

Catturare una porzione dello schermo

Puoi anche fare uno screenshot su Mac parziale selezionando la porzione da catturare. In questo caso usa la shortcut 

CMD + Shift + 4

Raggiungi con il puntatore l’area che vuoi catturare, premi e mantieni premuto il tasto sinistro del mouse mentre estendi la selezione:

rilascia i tasti per catturare lo screen parziale.



Catturare la TouchBar sul Mac

Nei Macbook più recenti Apple ha introdotto la TouchBar: un display touch screen a colori presente sulla parte superiore della tastiera che aggiunge alcune funzioni necessarie per rendere l’uso del computer più agevole.

Ovviamente, trattandosi di uno schermo, puoi catturare un’istantanea di ciò che viene mostrato su di esso.

Per conoscere la procedura giusta da eseguire ti invito a leggere la guida su come fare uno screenshot della TouchBar.

Come cambiare lo sfondo dell’iPhone



scritto da IlMagoDellaMela

In questo tutorial ti spiegherò come cambiare lo sfondo dell’iPhone, in modo da impostare un’immagine scaricata da Internet, oppure uno screenshot fatto con il dispositivo, oppure una foto scattata con la fotocamera del tuo iPhone, come sfondo della schermata principale del tuo iPhone, dove sono collocate le icone delle app.

Come cambiare lo sfondo dell’iPhone

Possiedi un iPhone o un iPad e desideri modificare lo sfondo presente nella schermata Home e nella schermata di blocco? 



Come cambiare lo sfondo del desktop

Una volta scelta la foto che vuoi impostare come sfondo del desktop dell’iPhone dalla Libreria Fotografica del tuo iPhone, segui i passaggi seguenti per poter impostare correttamente l’immagine scelta come schermata di sfondo dell’iPhone.

  • vai sulla schermata principale dell’iPhone
  • apri l’app Impostazioni (ossia l’icona a forma d’ingranaggio)
  • facendo tap sulla voce Sfondo 
  • e selezionando in seguito la voce Scegli un nuovo sfondo.
  • si aprirà una nuova schermata
  • puoi scegliere tra le opzioni Dinamico, Statico o Live
  • per utilizzare gli sfondi fissi e animati presenti di serie all’interno di iOS, oppure
  • premi sulla voce Tutte le foto per utilizzare come sfondo una foto o un’immagine salvata nella memoria del dispositivo.

Sfondo statico o in prospettiva (con accelerometro)

Si può impostare una speciale opzione chiamata Prospettiva, che fa muovere di fatto l’immagine a seconda del posizionamento dell’iPhone, mediante il sensore accelerometro integrato nell’iPhone.

Ti consiglio di provare l’opzione Prospettiva per vedere se ti piace l’effetto che crea oppure no.

Procedura per impostare l’immagine di sfondo dell’iPhone

Dopo aver scelto l’immagine per da usare come sfondo, 

  • fai tap sulla voce Statico o Prospettiva per cambiare l’effetto generato
  • pigia sulla voce Imposta e scegli come impiegare lo sfondo scelto: 
  • puoi procedere scegliendo la voce Blocco schermo (per impostarlo solo nella schermata di blocco), 
  • Schermata Home (se vuoi impostarlo solo nelle schermate app) o Entrambi
  • per utilizzare l’immagine scelta come sfondo sia nella schermata di blocco che nella schermata app.



Come personalizzare aspetto grafico dell’iPhone

Se cerchi altri metodi per personalizzare il tuo iPhone, puoi approfondire l’argomento dando un’occhiata alla mia guida su come personalizzare iPhone, in cui ti ho spiegato dettagliatamente come modificare altri elementi grafici del sistema operativo Apple, in modo da personalizzare al meglio il tuo iPhone