come comandare iphone da pc



come comandare iphone da pc

Trascorri la maggior parte del tuo tempo davanti al computer ma, spesso, hai necessità di controllare il tuo fidato iPhone, in quanto ricevi continuamente comunicazioni importanti.
Vorresti dunque gestire gli aspetti più importanti del “iPhone” direttamente dal PC, in modo da non doverti districare tra un dispositivo e l’altro; tuttavia non sei riuscito a trovare una soluzione adatta allo scopo, ho indovinato?

Se ho individuato esattamente la situazione in cui ti trovi, sappi che questo è proprio il posto giusto da cui partire! Nel corso di questa guida, infatti, avrò cura di spiegarti come comandare iPhone da PC servendoti di alcuni strumenti gratuiti che non richiedono lo sblocco del telefono mediante jailbreak (operazione che, a dire il vero, esporrebbe il telefono a importanti rischi di sicurezza) e risultano comunque abbastanza utili.

Dunque, senza esitare oltre, mettiti bello comodo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento:
sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai acquisito le competenze necessarie per raggiungere agevolmente l’obiettivo che ti eri prefissato.
Detto ciò, non posso fare altro che augurarti buona lettura e buona fortuna!



Indice

  • Come controllare iPhone da PC
  • Come gestire iPhone da PC

Come controllare iPhone da PC

IMMAGINE QUI 1

Il metodo più semplice per controllare iPhone da PC consiste nell’utilizzare TeamViewer QuickSupport (o QS), un’applicazione gratuita per iOS che permette di replicare lo schermo del “iPhone” su qualsiasi computer, previa installazione del programma TeamViewer.
Sfruttando questo sistema, è possibile vedere qualsiasi cosa compaia sul display del “iPhone” ma non è possibile interagire con lo stesso in alcun modo, a causa di restrizioni ben precise volute da Apple.



QuickSupport, tuttavia, integra una serie di interessanti funzionalità finalizzate al controllo del telefono tramite il computer:
il trasferimento di file, la condivisione immediata di screenshot e la possibilità di aggiungere “al volo” nuovi profili Wi-Fi ed email.

Come ti ho già accennato poc’anzi, TeamViewer QuickSupport richiede la presenza del programma TeamViewer sul PC:
per installarlo, collegati al sito Internet del programma, clicca sul pulsante Download gratuito (per privati) e attendi che il pacchetto d’installazione del software venga copiato sul disco del PC.
A download ultimato, lancia il file ottenuto e attieniti alle istruzioni più adatte al sistema operativo da te in uso.



  • Windows – apponi il segno di spunta accanto alle voci Installaper scopi privati/non commerciali, premi il pulsante Accetto – fine e attendi che il setup del programma venga portato a termine.
    A installazione conclusa, TeamViewer dovrebbe avviarsi in automatico.
  • macOS – fai doppio clic sull’icona Install TeamViewer situata nel pacchetto che hai aperto in precedenza, clicca sul pulsante Continua per due volte consecutive, poi su Accetta e Installa.
    Infine, digita la password del Mac nell’apposito campo di testo e premi il tasto Invio della tastiera, per concludere il setup.

Se qualche passaggio non ti è chiaro, da’ pure uno sguardo alla mia guida al download e all’utilizzo di TeamViewer.

In secondo luogo, ti consiglio di disattivare provvisoriamente il blocco automatico dello schermo dell’iPhone, in quanto potrebbe provocare l’interruzione del collegamento con il PC:
per farlo, recati nelle Impostazioni di iOS facendo tap sull’icona a forma d’ingranaggio collocata in Home, premi sulla voce Schermo e luminosità, poi su Blocco automatico e, infine, sull’opzione Mai.

IMMAGINE QUI 2



Portate a termine le operazioni preliminari di cui sopra, lascia che ti spieghi come andare avanti:
per iniziare, scarica l’app TeamViewer QS dall’App Store e avviala.
Ora, attendi che in basso compaia la dicitura Pronto alla connessione (connessione sicura) e annota la sequenza di cifre che compare sotto la dicitura Il tuo ID.
Se preferisci, puoi condividere l’ID anche tramite chat, email, messaggi e così via, sfiorando il pulsante Invia il tuo ID.

Superato questo step, accedi al computer, avvia TeamViewer e immetti l’ID interlocutore annotato in precedenza all’interno dell’apposita casella di testo, posta sotto la voce Controlla computer remoto.
Clicca dunque sul pulsante Connetti, prendi il “iPhone” e sfiora il pulsante Consenti, che dovrebbe essere intanto comparso sul suo display, per autorizzare la comunicazione tra i dispositivi.



IMMAGINE QUI 3

Il gioco è praticamente fatto:
a partire da questo momento, puoi sfruttare le varie funzioni del programma servendoti delle schede collocate in cima alla schermata di TeamViewer per PC.

  • Trasferimento di file – con questa scheda puoi agevolmente spostare file dal computer a iPhone.
    A trasferimento concluso, il file verrà reso visibile nel box documenti di TeamViewer (su PC) e TeamViewer QS (su iPhone).
    Per visualizzarlo dal telefono, spostati su quest’ultimo, fai tap sul pulsante (…) situato in alto a destra e seleziona la voce File dal menu visualizzato in seguito.
    Per salvarlo in memoria, dunque all’esterno del box di TeamViewer, fai tap sul suo nome, premi il pulsante della condivisione che sta in alto a destra e seleziona le voci Apri in… e Salva [contenuto] nel menu che compare su schermo.
  • Pannello di controllo – questa scheda contiene le informazioni relative all’iPhone connesso:
    uso della CPU, uso della RAM, stato di memoria e batteria, marca e modello del dispositivo, sistema operativo in uso, risoluzione dello schermo, lingua e indirizzo IP della connessione attiva.
  • Condivisione schermata – questa scheda consente di visualizzare, in tempo reale, qualsiasi cosa compaia sullo schermo del telefono.
    Per avviare la replicazione di quest’ultimo, prendi l’iPhone, tocca la voce Start Broadcast situata nel pannello Chat di TeamViewer QS (se non lo vedi, fai tap sul pulsante (…) posto in alto a destra e seleziona la voce Chat dal menu che compare) e stabilisci la connessione, sfiorando il pulsante Avvia trasmissione.
  • Cattura di schermata – con questa scheda puoi condividere “al volo” uno screenshot del telefono.
    Per far sì che ciò accada, clicca sul pulsante Richiesta cattura di schermata, quindi passa all’iPhone e realizza uno screenshot con la procedura più appropriata (su iPhone X e successivi, per esempio, devi premere i tasti Volume + e Tasto laterale destro).
    Dopo alcuni istanti, lo screenshot realizzato dovrebbe comparire sul computer.
  • Impostazioni – tramite questa scheda puoi aggiungere al volo profili email, profili Wi-Fi o importare impostazioni già esistenti.

IMMAGINE QUI 4



Se TeamViewer QS non è riuscito a soddisfare le tue aspettative, puoi tentare di comandare iPhone da PC servendoti dell’applicazione DELL Mobile Connect:
si tratta di un programma per i computer a marchio DELL dotati di Windows 10 (disponibile anche sul Microsoft Store), che, avvalendosi dell’app “compagna” per iOS, consente di inviare SMS, effettuare chiamate, digitare frasi e parole direttamente dalla tastiera del computer e trasferire file in modo pressoché immediato.

Tuttavia, DELL Mobile Connect presenta alcune limitazioni:
per prima cosa, i dispositivi coinvolti devono essere necessariamente connessi alla stessa rete Wi-Fi; in secondo luogo, il software per Windows 10 può essere installato sui soli PC a marchio DELL.
Pertanto, se non lo possiedi, non puoi affidarti a questa soluzione (o almeno non in via “ufficiale”; nel senso che si trovano installer modificati ma, a parte che potrebbero presentare dei rischi di sicurezza, raramente funzionano come si deve), mi dispiace.

Come gestire iPhone da PC

IMMAGINE QUI 5



Se ritieni necessario lasciare al computer il compito di gestire i file, le foto, i contatti, il backup e altri importanti aspetti dell’iPhone, non posso che consigliarti l’uso delle soluzioni ufficiali messe a disposizione da Apple: iTunes su Windows e Finder su macOS.

iTunes è il software di Apple che, su Windows, consente non soltanto di gestire la libreria multimediale di iPhone, iPad e iPod Touch, ma consente anche di esplorare e scaricare i file residenti al loro interno, realizzare backup completi dei dispositivi e, soprattutto, è indispensabile far riconoscere il telefono dal computer (la sua presenza è infatti richiesta anche da altri software di terze parti adibiti all’esplorazione/gestione del telefono).



Dunque, se non possiedi ancora iTunes e utilizzi un computer equipaggiato con Windows 10, collegati a questa pagina del Microsoft Store, clicca sui pulsanti OttieniApri Microsoft Store e, quando il suddetto programma va ad avviarsi, premi nuovamente sul pulsante Ottieni e poi su Installa, per scaricare e installare iTunes in modo del tutto automatico.

Se, invece, il tuo è un computer equipaggiato con una versione di Windows antecedente alla 10, devi effettuare l’installazione nel modo “classico”:
per prima cosa, dunque, collegati al sito Web di iTunes, clicca sul link per scaricare iTunes dal sito Apple e attendi che il pacchetto d’installazione del software venga scaricato sul computer.

A download ultimato, apri il file ottenuto e porta a termine il setup premendo, in sequenza, i bottoni Esegui, Avanti, Installa, SìFine.
Se hai bisogno di qualche delucidazione in più in merito ai passaggi appena visti, consulta il mio tutorial su come scaricare iTunes.



IMMAGINE QUI 6

Se possiedi un Mac dotato di macOS 10.15 Catalina o versioni successive, non hai bisogno di installare iTunes, in quanto le funzionalità del programma di gestione di Apple sono state integrate nel Finder (che puoi richiamare cliccando sull’icona a forma di fumetto sorridente posta sul Dock); se, invece, possiedi una versione di macOS antecedente alla 10.15, iTunes è già installato nel sistema e può essere avviato mediante l’apposita icona raffigurante due note musicali, collocata sulla barra Dock.



Ad ogni modo, una volta predisposto tutto il necessario, avvia iTunes (su Windows) o il Finder (su macOS), collega l’iPhone al computer via cavo, clicca sul pulsante Continua che compare su schermo e, dopo aver sbloccato lo smartphone, sfiora il bottone Autorizza che dovrebbe comparire sul display di quest’ultimo e immettine il codice di sblocco, per metterlo in comunicazione con il computer.

Ora, per accedere alle impostazioni di gestione dell’iPhone, fai clic sull’icona del telefono che dovrebbe essere intanto comparsa nell’angolo superiore sinistro di iTunes, oppure sul nome dello stesso che risiede nella barra laterale del Finder, sotto la voce Dispositivi.
A collegamento avvenuto, puoi usare le voci presenti sotto la voce Impostazioni di iTunes e le schede che compaiono sulla barra superiore del Finder per gestire i più importanti aspetti del “iPhone”.

  • Riepilogo/Generali – da qui è possibile definire le modalità di aggiornamento, backup e sincronizzazione del telefono e visualizzare le informazioni relative allo stesso (numero di serie, numero di telefono, stato della batteria e così via).
  • Musica, Film, Programmi TV, Podcast, Audiolibri, LibriFoto – tramite queste sezioni è possibile specificare le opzioni di sincronizzazione tra il telefono e il computer, in modo specifico per ciascuna categoria.
  • Condivisione File/File – questa sezione consente di vedere e gestire i file archiviati nella memoria del dispositivo tramite le app che dispongono dell’autorizzazione per farlo.
  • Info – in questa scheda sono presenti le impostazioni di sincronizzazione per contatti, calendari e alcuni elementi del browser (tra cui i preferiti).

Ricorda che, per confermare le modifiche apportate alle varie voci, devi cliccare sul pulsante Applica/Sincronizza per renderle effettive.
Per visualizzare gli elementi multimediali presenti nella memoria dell’iPhone, puoi servirti delle sezioni presenti nella barra laterale di iTunes, sotto la voce Sul Dispositivo, oppure avvalerti dei programmi specifici presenti su macOS (ad es. Foto).
Per maggiori dettagli, leggi il mio tutorial su come sincronizzare iPhone con il PC.



IMMAGINE QUI 7

Infine, se impieghi Windows, puoi esplorare la memoria interna dell’iPhone (o, quantomeno, alcune cartelle della stessa) anche a mo’ di chiavetta USB:
per poterci riuscire, avvia l’Esplora File di Windows (l’icona a forma di cartella gialla residente sulla barra delle applicazioni), seleziona la voce Questo PC dalla barra laterale di sinistra e fai doppio clic sull’icona di Apple iPhone.



Oltre ai metodi visti poc’anzi, è possibile gestire l’iPhone dal computer utilizzando alcuni programmi di terze parti, come iExplorer o iMazing:
te ne ho parlato nel dettaglio nei miei tutorial su come collegare l’iPhone al PC e come trasferire file da PC a iPhone, oltre che nella mia guida ai programmi per esplorare iPhone.