Come fare la chiocciola sul Mac



scritto da IlMagoDellaMela

In questo semplicissimo tutorial ti spiegherò come fare la chiocciola sulla tastiera del Mac, perchè bisogna usare una combinazione di tasti diversa da quella usata su Windows.

Nulla di difficile, però tanti utenti perdono tempo a capire come farla, perchè non conoscono la combinazione.

In questo breve articolo troverai la combinazione di tasti per fare la chiocciola usata nelle EMAIL e nei TAG dei social, dalla tastiera del tuo nuovo Mac.

Fare la chiocciola su Mac

Utilizzi un Mac? Anche in tal caso è possibile fare la chiocciola, non preoccuparti, ed anche in tal caso puoi ricorrere all’uso di un’apposita combinazione di tasti e di altre apposite funzionalità annesse al sistema operativo.

Fare la chiocciola sul Mac con una combinazione di tasti (alt + @)

Per inserire la chiocciola su Mac durante la scrittura di un documento di testo o di un messaggio di testo email, segui la procedura seguente.



Per fare la chiocciola sul Mac usa la seguente combinazione di tasti:

tasto alt + tasto @ 

e vedrai subito comparire il simbolo della chiocciola nell’applicazione in uso, qualsiasi.

Sulla tastiera del Mac ci sono due tasti ALT, puoi usarli in maniera indifferente

Sulla tastiera del Mac ci sono due tasti alt, uno a destra e uno a sinistra della barra spaziatrice.
Puoi premere indifferentemente sia quello a sinistra che quello a destra.

Per comodità risulta più comodo, con la mano destra, usare il tasto ALT posizionato a destra della barra spaziatrice con il pollice, e il tasto @ con una delle dita.



Come bloccare siti per adulti su iPhone




Come bloccare siti per adulti su iPhone

Per quanto riguarda i terminali dotati di sistema operativo iOS, cioè iPhone iPad, vale lo stesso discorso fatto per macOS:

non c’è bisogno di avvalersi di specifici browser o di installare software aggiuntivi, in quanto è disponibile nel sistema operativo una funzionalità specifica per inibire la visita a siti indesiderati tramite Safari.

 

Come bloccare siti indesiderati su iPhone con la funzione Tempo di utilizzo

Attivare questo filtro per i siti indesiderati è davvero semplice:

  • fai tap sull’icona Impostazioni collocata nella schermata Home del tuo device,
  • vai su Tempo di utilizzo
  • > Utilizza codice “Tempo di utilizzo”
  • e imposta un PIN per proteggere la modifica delle impostazioni che andrai a utilizzare
  • seleziona la voce Contenuti e privacy
  • digita il PIN che hai impostato poc’anzi
  • sposta su ON la levetta relativa all’opzione Contenuti e privacy
  • e vai prima su Restrizioni dei contenuti
  • e poi su Contenuti Web
  • in modo da selezionare la voce Limita i siti Web per adulti.

In questo modo, Safari bloccherà tutti i siti per adulti.

 

Come bloccare siti specifici su iPhone

Se vuoi aggiungere dei siti specifici al blocco

fai tap sul campo Non consentire mai e digitane gli indirizzi.

Allo stesso modo, se vuoi aggiungere dei siti alle eccezioni

e renderli sempre raggiungibili, usa il campo Consenti sempre.

 

Come bloccare i siti indesiderati su iPhone applicando le RESTRIZIONI

Se utilizzi una versione di ioS precedente alla 12, devi seguire una procedura leggermente diversa:

  • vai in Impostazioni,
  • pigia sulle voci Generali 
  • Restrizioni,
  • dopodiché sfiora l’opzione Abilita restrizioni
  • e imposta un codice per l’eventuale modifica o sblocco,
  • seguendo le istruzioni visualizzate a schermo.

Abbi cura di conservare accuratamente il codice: se dovessi dimenticarlo, non avrai più la possibilità di eliminare le restrizioni impostate.

 

 

A questo punto,

  • scorri la schermata successiva fino a trovare la voce Siti Web,
  • sfiorala, imposta il segno di spunta sulla voce Limita i contenuti per adulti collocata nella nuova schermata proposta
  • fai tap sulla voce Aggiungi un sito web…
  • in corrispondenza del riquadro Non consentire mai;
  • digita, nel pannello successivo, l’indirizzo del sito che intendi bloccare
  • (ad es. m.facebook.com)
  • e pigia sul pulsante Fine

 

Ripeti quest’operazione per tutti i siti che desideri bloccare e il gioco è fatto: da questo momento in poi, non sarà possibile visitare i siti scelti tramite il browser Safari!

Bloccare siti indesiderati sul router

Se i metodi che ti ho segnalato fin ora non ti hanno soddisfatto, puoi applicare una soluzione più radicale impostando un blocco dei siti Web direttamente sul router: in questo modo, qualsiasi dispositivo si connetterà a Internet utilizzando la Rete creata tramite il router stesso, non sarà in grado di accedere alle pagine Internet che andrai a inibire.

Questa operazione può essere effettuata in un gran numero di router grazie alla funzionalità di Controllo Parentale,

semplicemente accedendo al pannello di configurazione del dispositivo e impostando i blocchi desiderati nell’apposita sezione di quest’ultimo.

Come accedere al router e poi bloccare siti indesiderati sul Mac

Per procedere

  • apri il browser Safari del Mac
  • accedi al pannello di gestione del router digitando l’indirizzo

192.168.1.1

o l’indirizzo

192.168.0.1 

 

  • nella barra degli indirizzi del browser
  • premendo il tasto Invio della tastiera e inserendo, quando necessario,
  • il nome utente e la password d’accesso,
  • per poi cliccare infine sul pulsante Accedi.

TUTORIALS SU ROUTER su WinFacile.it

TUTORIALS E GUIDE SUL ROUTER SUL MAC

Se hai difficoltà con questa procedura, o non sei in grado di procurarti l’indirizzo del pannello del router, ti esorto a consultare il mio tutorial su come accedere al router sul Mac.

Fatto ciò

  • individua tra le impostazioni disponibili la voce relativa al Controllo Genitori/Parental control
  • attivala (se necessario) spuntando la relativa casella o muovendo la levetta dedicata
  • pigia sul pulsante Aggiungi indirizzo/Aggiungi URL
  • e digita nella casella d’inserimento l’indirizzo Web del sito da bloccare
  • (ad es. https://www.facebook.com).

 

Come bloccare diversi siti sul router

Ripeti l’operazione per tutti i siti che intendi bloccare

  • per concludere
  • e applicare le modifiche
  • premi sul pulsante Salva/Conferma

 

Anche se, in generale, dovresti essere in grado di portare a termine l’operazione utilizzando le istruzioni che ti ho appena fornito, non sono purtroppo in grado di darti informazioni più dettagliate sul router in tuo possesso, poiché ognuno di questi apparati dispone di menu di configurazione e opzioni differenti.

 

Per le procedure specifiche sulla configurazione delle più note marche di router, ti invito a consultare i miei approfondimenti su

come configurare router D-Link

come configurare router Netgear

come configurare router TP-Link

come configurare router TIM

come configurare router Fastweb e 

come configurare router Infostrada.

 

Come bloccare siti per adulti sul Mac tramite server DNS

TUTORIALS E GUIDE SU SERVER DNS sul Mac

 

Un’altra soluzione per imporre delle restrizioni sulla navigazione, utile soprattutto per bloccare siti indesiderati per bambini, consiste nell’utilizzare i server DNS FamilyShield: in parole semplici, un server DNS si occupa di “tradurre” l’indirizzo letterale del sito digitato nel browser (ad es. www.facebook.com) nel suo corrispettivo numerico, così da poter instaurare la connessione verso la pagina richiesta.

Se non sai come portare a termine questa operazione, ti invito a consultare il mio approfondimento su come cambiare DNS sul Mac, in cui ti ho spiegato tutte le operazioni da effettuare per le varie piattaforme disponibili.

Come collegare le AirPods al Mac




Come collegare le AirPods al Mac

In questo tutorial ti spiegherò come collegare le AirPods al Mac, in modo da ascoltare la musica del Mac sulle cuffie AirPods oppure fare videochiamate e call su Skype, Teams, ed altri programmi per conference calls sul Mac con le tue AirPods.

Come accennato nei paragrafi precedenti, se hai connesso gli AirPods al tuo iPhone o iPad, in automatico gli auricolari saranno pronti all’uso su tutti i dispositivi associati al tuo ID Apple.

 

 

Collegare le AirPods al Mac

  • Se, quindi, vuoi utilizzare gli AirPods con il tuo Mac,
  • tutto quello che devi fare è cliccare sull’icona della rotella d’ingranaggio presente nella barra Dock
  • (quella che si trova in fondo allo schermo)
  • per accedere alle Impostazioni di macOS.
  • Nella nuova finestra aperta
  • scegli l’opzione Bluetooth
  • individua i tuoi AirPods
  • e pigia sul relativo pulsante Connetti.

 

Come collegare per la prima volta le AirPods al Mac

Se, invece, non hai un iPhone/iPad o non hai ancora effettuato il collegamento degli auricolari wireless di Apple su nessun dispositivo associato al tuo ID Apple, il procedimento di prima configurazione è analogo a quanto appena descritto.

  • Accedi, quindi, alle Impostazioni di macOS
  • fai clic sulla voce Bluetooth e assicurati che quest’ultimo sia attivo.
  • Se così non fosse
  • pigia sul pulsante Attiva Bluetooth presente a sinistra sotto la voce Bluetooth: non attivo.
  • Adesso,
  • nella lista dei dispositivi collegati
  • e rilevati dal tuo Mac dovresti visualizzare anche i tuoi AirPods.

 

Come usare il tasto delle AirPods per connettere le AirPods ad altri dispositivi

 

  • tieni premuto il tasto di connessione presente sul retro della custodia degli auricolari,
  • fino a quando l’indicatore di stato diventa bianco lampeggiante.
  • premi sul pulsante Connetti
  • presente accanto alla voce AirPods di [nome] 
  • Dopo aver connesso i tuoi auricolari
  • fai clic sul pulsante Opzioni per regolare le loro impostazioni:
  • tramite i menu a tendina situati accanto alle voci Doppio tocco a destra e Doppio tocco a sinistra
  • scegli una delle opzioni disponibili tra Siri, Riproduci/Pausa, Traccia successiva, Traccia precedente
  • e No per associare i comandi ai due auricolari quando fai un doppio tocco su di essi.

Come aggiungere la barra BlueTooth in alto sul Mac

Ti sarà utile sapere che per una più semplice gestione dei tuoi AirPods su Mac,

puoi aggiungere i comandi rapidi di Bluetooth

e Volume nella barra dei comandi in alto.

 

Se ancora non l’hai fatto

  • accedi alle Impostazioni di macOS pigiando sull’icona della rotella d’ingranaggio e
  • scegli l’opzione Bluetooth
  • metti il segno di spunta accanto alla voce Mostra Bluetooth nella barra dei menu
  • in automatico, potrai gestire con pochi clic il collegamento dei tuoi dispositivi Bluetooth (compresi gli AirPods) dal menu in alto.

 

Come switchare tra altoparlanti del Mac e AirPods sul Mac

Se, invece, vuoi passare velocemente dagli AirPods agli altoparlanti del tuo Mac (o viceversa) senza eseguire la disconnessione degli auricolari, accedi alle Impostazioni di macOS

  • fai clic sulla voce Volume e, nella sezione Effetti sonori
  • apponi il segno di spunta accanto alla voce Mostra volume nella barra dei menu.
  • Adesso
  • fai clic sull’icona del megafono in alto per passare da una sorgente audio all’altra.

 

TUTORIALS E GUIDE SULLE AIRPODS

Come comprare le AirPods a poco prezzo
Come riconoscere le AirPods false da quelle originali
Come funziona la garanzia Apple sulle AirPods originali

Dove comprare AirPods a poco prezzo



scritto da IlMagoDellaMela

Dove comprare AirPods a poco prezzo

In questo articolo ti voglio parlare delle AirPods, le cuffie Bluetooth senza fili che puoi usare con iPhone, iPad e Mac, e anche con altri dispositivi BlueTooth.

Dove posso comprare AirPods a poco prezzo ?

Attualmente le AirPods costano 179 € per la versione con custodia di ricarica con filo, e 229 € per la versione con custodia di ricarica ad induzione (Wireless).

Molti utenti si lamentano che il costo è un pò eccessivo per una cuffia Wireless e quindi vorrebbero acquistarle ad un prezzo inferiore.

 



AirPods a poco prezzo, saranno originali ?

Alcune persone fanno acquisti incauti su Internet invogliati da prezzi inferiori a 179 €, e incappano in fregature senza pari.

Come riconoscere le AirPods false

Infatti ho personalmente visto alcune persone ricevere delle cuffie AirPods false, in tutto simili alle AirPods, ma riconoscibili in vari modi:

  •  il peso delle AirPods false è circa la metà delle AirPods vere originali Apple
  • la custodia di ricarica ha una tonalità di bianco differente da quella delle originali
  • il pulsante tondo per sincronizzare la cuffia con l’iPhone collocato sulla custodia di ricarica non è ben rifinito come quello originale
  • la qualità audio delle cuffie AirPods false non è minimamente paragonabile a quelle originali

Su Internet ci sono diversi siti che vendono AirPods, ma gran parte di questi siti vendono la versione falsa delle AirPods, anche a caro prezzo. (prezzi intorno ai 150 €)

Tanti utenti sprovveduti pensano di fare l’affare e risparmiare 20 € sul prezzo d’acquisto originale, e si ritrovano in mano la versione falsa delle AirPods.

 



Conviene risparmiare 20 € per rinunciare alla garanzia di 2 anni presso Apple ?

Se acquisti le AirPods originali presso un Apple Store o sul sito ufficiale Apple www.apple.com sei sicuro di avere il prodotto originale.

Apple ti offre 2 anni di garanzia sul prodotto, su tutti i difetti e malfunzionamenti di fabbrica.

Questo vuol dire che se entro due anni dall’acquisto si presenta un malfunzionamento che non dipende dal tuo errato utilizzo, Apple ti sostituisce gratuitamente il prodotto.

 

Cosa succede se acquisto le AirPods presso un rivenditore ?

Primo anno di garanzia

Se acquisti le AirPods presso un rivenditore autorizzato Apple, come ad esempio MediaWorld oppure Unieuro, Apple ti fornisce il primo anno di garanzia (puoi recarti in un Apple Store per il primo anno).
I tempi di sostituzione del prodotto presso un Apple Store sono immediati.



Secondo anno di garanzia

E per quanto riguarda il secondo anno di garanzia, la norma europea dice che il rivenditore deve darti un secondo anno di garanzia.
Nel secondo anno dovrai dunque recarti presso il rivenditore dove l’hai acquistate.
I tempi di sostituzione del prodotto potrebbero essere lunghi qualche settimana.

 

 

 

 



Come svuotare iPhone da Impostazioni




Come svuotare iPhone da Impostazioni

scritto da IlMagoDellaMela

In questo tutorial ti spiegherò come svuotare iPhone da Impostazioni, in modo da cancellare tutto da iPhone in modo semplice.

Questa guida ti mostrerà:

  •  come cancellare tutti i dati dall’iPhone (comprese tutte le foto e video) e renderlo vergine come quando l’hai acquistato, in modo da poterlo VENDERE o REGALARE
    Anche il tuo account ID Apple verrà rimosso dall’iPhone, così potrai essere certo di poterlo REGALARE o VENDERE senza problemi.

Come ripristinare iPhone da Impostazioni e cancellare tutti i dati

Se hai già effettuato un backup dei tuoi dati o su iCloud oppure sul tuo computer, puoi procedere allo svuotamento completo del tuo iPhone.

Svuotare iPhone è molto semplice, e si può fare senza bisogno di computer.

  • apri Impostazioni dell’iPhone (dalla schermata home)
  • scegli la voce Generali

 

 

 

 

  • nella schermata intitolata Generali, scorri in basso fino a trovare la voce Ripristina

 

A questo punto ti troverai di fronte a tutte le impostazioni di ripristino.

  • Per svuotare completamente iPhone scegli la voce Inizializza contenuto e impostazioni
    (la seconda voce a partire dall’alto)

 

  • l’iPhone ti chiederà la password dell’ID Apple per poter avere l’autorizzazione a cancellare tutti i tuoi dati salvati sul telefono e dopo aver cancellato tutti i dati l’iPhone si riavvierà e partirà da zero come se fosse appena acquistato.

Formattare le partizioni di un disco su Mac



scritto da IlMagoDellaMela

Formattare le partizioni di un disco su Mac

In questo breve tutorial ti spiegherò come formattare le partizioni di un disco su Mac con l’applicazione di Mac Os chiamata Utility disco, che trovi pre-installata su tutti i Mac.

 

Procedura per formattare le partizioni di un disco su Mac

Se hai collegato al tuo Mac un hard disk esterno che include più di una partizione e vuoi formattare una singola partizione lasciando intatte le altre

  • seleziona il nome della partizione da formattare dalla barra laterale di Utility Disco (anziché il nome del drive)


  • e segui il resto della procedura come abbiamo visto prima insieme.
  • Se invece vuoi formattare completamente il disco creando al contempo più di una partizione,
  • seleziona l’icona del drive dalla barra laterale di Utility Disco
  • clicca sul pulsante Partiziona
  • e utilizza il grafico a torta per eliminare tutte le partizioni di cui vuoi sbarazzarti: basta fare click sulle porzioni del grafico relative a queste ultime e pigiare sul pulsante [-] che si trova in basso.


  • Ad operazione completata
  • clicca sul pulsante Applica
  • e attendi che vengano applicati tutti i cambiamenti alla struttura del disco.

Come formattare un disco esterno con Utility Disco su Mac

Come usare Utility Disco
Tutorials e guide su Utility Disco

Come formattare un disco su Windows 



TUTORIALS E GUIDE SU COME FORMATTARE UN HARD DISK SU WINDOWS su WinFacile.it

 

Come formattare un hard disk esterno sul Mac




Come formattare un hard disk esterno su Mac

In questo tutorial ti spiegherò come formattare un hard disk esterno sul Mac, in modo da cancellare i dati che si trovano su un hard disk esterno che collegherai al tuo Mac con presa USB.

 

Come formattare un hard disk esterno con la funzione di Mac OS chiamata UTILITY DISCO

Se utilizzi un Mac, puoi formattare hard disk esterno avviando l’applicazione Utility Disco (che trovi nella cartella Altro del Launchpad)
e selezionando l’icona del disco dalla barra laterale di sinistra.

Come aprire Utility Disco su Mac

  • clicca sul pulsante Inizializza che si trova in alto a destra
  • e imposta le tue preferenze relative al file system da utilizzare.

Come scegliere un FILE SYSTEM per formattare un hard disk esterno su Mac

I file system disponibili sono:

  • OS X esteso (solo per Mac)
  • ExFAT (compatibile anche con altri sistemi operativi)
  • ed MS-DOS FAT (cioè FAT32, compatibile con tutti i sistemi operativi).




Se scegli un file system fra MS-DOS FAT ed ExFAT ti consiglio di impostare la voce Master Boot Record (MBR) nel menu a tendina Schema in modo da rendere il drive utilizzabile anche sui PC Windows

Come dare un nome al disco da formattare

  • digita il nome che vuoi assegnare al disco nel campo Nome
  • pigia sul bottone Inizializza
  • e attendi che la formattazione del drive venga portata a termine

 

Come partizionare un hard disk esterno su Mac con Utility Disco

Se hai bisogno di formattare un disco suddiviso in più partizioni, seleziona l’icona del drive dalla barra laterale di Utility Disco

  • pigia sul bottone Partiziona
  • e utilizza il grafico a torta per selezionare le partizioni da eliminare (cliccando sul pulsante (-) che si trova in basso a sinistra).

TUTORIALS SU HARD DISK E PARTIZIONI E UTILITY DISCO

Maggiori informazioni su questa procedura le puoi trovare nel mio tutorial su come riunire un hard disk partizionato.

Come formattare un hard disk esterno in modo sicuro (wiping) per cancellare completamente i dati

L’Utility Disco inclusa in macOS permette anche di cancellare gli hard disk in maniera sicura.




  • Per sfruttare la funzione di bonifica dei drive
  • devi selezionare l’icona della partizione primaria dell’hard disk da formattare (quindi non l’icona dell’hard disk)
  • e devi cliccare sul pulsante Inizializza che si trova in alto.
  • Nella finestra che si apre
  • fai click sul pulsante Opzioni di sicurezza
  • utilizza la barra di regolazione di Utility Disco per selezionare il numero di scritture da fare sul disco
  • e pigia su OK per andare avanti.

A questo punto

scegli un nome da assegnare all’hard disk

seleziona il file system da utilizzare tramite il menu a tendina Formato

e clicca sul pulsante Inizializzaper avviarne la formattazione con conseguente bonifica.

Come facilmente intuibile, l’operazione potrebbe durare un bel po’.




La durata complessiva dipende dalla grandezza del disco, dalle sue prestazioni e dal numero di scritture impostato per il wiping.